Madonna dell'Idris e San Gi...

Tour virtuale

Galleria fotografica

Virtual tour

Clicca e trascina il mouse oppure usa le frecce della tastiera per guardarti intorno



Madonna dell'Idris e San Giovanni in Monterrone

Visitare

Uno sperone roccioso domina il Sasso Caveoso

  • Guarda i virtual tour
  • Guarda le fotografie

In parte edificata e in parte scavata all'interno di uno sperone roccioso che domina il Sasso Caveoso la chiesa dedicata alla Madonna dell'Idris è riconducibile ad un periodo che va dal XIV al XV secolo; ha svolto la propria funzione fino agli anni '40 del secolo scorso assicurando la celebrazione di alcune delle festività più importanti del calendario liturgico.
Le ipotesi più accreditate circa l'epiteto Idris sono due: la prima lo fa risalire ad Odigitria, cioè guida della vita, la seconda lo riferisce, invece, all'elemento acqua richiamato da alcuni contenitori detti 'idrie', collocati all'interno della chiesa.

L'esterno è stato costruito a seguito del crollo della volta a botte: la facciata, da cui si eleva un campanile a vela, si presenta semplice e scarna di elementi decorativi.
L'interno presenta un solo ambiente adornato da affreschi alle pareti; in particolare sull'altare ottocentesco, è collocato un dipinto a tempera raffigurante la Madonna con Bambino realizzato durante il XVII secolo. Sono tuttora presenti numerosi affreschi, i più pregiati, che ornavano la contro facciata, sono stati rimossi per essere restaurati.

Attraverso un cunicolo riccamente affrescato, collocato a sinistra dell'altare si accede alla cripta di San Giovanni in Monterrone interamente scavata nella roccia. La sua funzione è riconducibile a quella di Battistero trasformato poi in luogo di sepoltura. La cripta è composta da una sola navata, con presbiterio sopraelevato, lungo le pareti è possibile ammirare affreschi di notevole fattura.

 
  • Made in Matera
  • VisitMatera è un prodotto
    disegnato e realizzato da
  • y srl
  • via bari 56
  • 75100 Matera, italia
  • +39 0835 1851042
  • info@hypsilon.com
  • hYpsilon.com